Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Paul Krugman critica l'euro, a suo dire il vero responsabile della grave crisi che continua ad attanagliare il vecchio continente. Il premio Nobel per l'economia, in un lunghissimo articolo pubblicato sul "New York Magazine", dal titolo "Può salvarsi l'Europa?", sostiene che il processo di salvataggio dell'economia nell'Ue è rallentato dal fatto che tutti i Paesi sono legati dalla moneta comune.
Nonostante i costi umani della crisi - scrive Krugman - nella Ue sono inferiori a quelli patiti negli Usa grazie allo Stato sociale, tuttavia le difficoltà economiche sono più profonde in Europa che negli States. E il colpevole è nient'altro che la moneta comune.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS