Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nokia ha in programma tagli occupazionali fino a 15.000 posti nel mondo, nel quadro di un piano di riorganizzazione preparato dopo la fusione con Alcatel con cui conta di ottenere risparmi annuali per 900 milioni di euro entro il 2018.

La società finlandese oggi ha solo annunciato l'avvio del programma di riduzione della forza lavoro da qui al 2018 senza precisare l'entità del taglio a livello globale, limitandosi ad indicare che in Finlandia verranno eliminate 1.300 posizioni. Ma stando alle indiscrezioni riportate da alcune fonti vicine al dossier, il piano complessivo prevedrebbe tagli tra 10.000 e 15.000 unità.

In Germania i dipendenti del gruppo Nokia-Alcatel sono circa 4.800 e in Francia 4.400 e poco meno di 100.000 nel resto del mondo. La Francia, sempre stando alle indiscrezioni, dovrebbe riuscire ad evitare tagli rilevanti grazie a un accordo con Nokia che si sarebbe impegnata a mantenere 4.200 impiegati nel Paese, di cui 2.500 nel settore ricerca e sviluppo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS