Navigation

Norvegia: due bimbe irachene rapite da sede servizi sociali

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 giugno 2011 - 15:23
(Keystone-ATS)

Due bambine di origine irachena sono state rapite, in un episodio altamente drammatico, da due sconosciuti che si sono introdotti nella sede dei servizi sociali in un piccolo comune norvegese, Hadeland, a nord di Oslo. Si ignorano al momento i motivi del rapimento, riferisce la polizia.

Il sequestro ha avuto luogo mentre le due bambine, di uno e 3 anni stando alla stampa locale, venivano ricongiunte con la madre alla presenza di assistenti sociali: gli uomini mascherati hanno fatto irruzione apparentemente muniti di lacrimogeni e, minacciando i presenti, hanno portato via le bambine, secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine.

La stampa norvegese rende noto inoltre che entrambi i genitori delle bambine rapite sono di origine irachena e, considerato la provenienza da località diverse, deducono che i due sono separati. Al momento la polizia cerca una Saab blu immatricolata in Svezia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?