Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Diverse persone sono date per disperse dopo che una valanga ha sepolto una decina di abitazioni nell'arcipelago di Svalbard, nell'Oceano Glaciale Artico.

Lo hanno reso noto le autorità norvegesi. "Diverse persone sono ferite e ricoverate. Alcune sono disperse", ha riferito il governatore nel suo sito web."Tutte le risorse umane disponibili sono state mobilitate per le operazioni di soccorso".

L'arcipelago si trova all'estremo nord dell'Europa, tra la Norvegia e il Polo Nord. La valanga si è verificata intorno alle 11: una decina di case di legno e dai colori vivaci, tipiche dello stile dell'arcipelago, sono state sepolte; testimoni hanno raccontato che le case poste sul bordo della collina sono state spostate di una ventina di metri.

Un'abitante, Kine Bakkeli, ha raccontato all'emittente pubblica NRK di essere riuscita a fuggire dalla finestra. Nonostante l'oscurità della notte boreale decine di soccorritori, agenti di polizia e anche residenti, si sono precipitate con vanghe e picconi a cercare di liberare le case sepolte da uno spesso strato di neve.

Non è ancora chiaro quanti manchino all'appello. Alloggi di emergenza sono stati allestiti in un centro giovanile e nella chiesa della città. Intanto da Tromso è già partito alla volta di Longyearbyen, la principale città dell'arcipelago, un team sanitario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS