Soltanto il 9% delle promesse di donazioni per la ricostruzione della basilica di Notre-Dame devastata dall'incendio del 15 aprile sono state versate, un totale di 80 milioni di euro su 850, secondo quanto riferito questa mattina dalla radio France Info.

I versamenti effettuati provengono soprattutto da privati e sono arrivati con assegni o bonifici. Per quanto riguarda le donazioni più importanti, quella di 200 milioni della famiglia Arnault e del loro gruppo Louis Vuitton Moet Hennessy, i fondi arriveranno poco a poco, in funzione dei preventivi per i lavori.

In questo modo, spiega France Info, i donatori potranno indirizzare il loro denaro per diverse parti del cantiere, evitando che lo stato guadagni interessi con il loro denaro investendolo in attesa dell'inizio vero e proprio dei lavori.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Sondaggio

Umfrage

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.