Navigation

Novartis: sospende studio con idrossiclorochina contro il Covid-19

Novartis ha sospeso gli studi clinici con l'idrossiclorochina KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 giugno 2020 - 10:25
(Keystone-ATS)

Il gruppo farmaceutico basilese Novartis ha sospeso il suo studio clinico con l'idrossiclorochina per trattare malattie indotte dal Covid-19. La decisione è stata presa a causa di una mancanza di partecipanti.

L'agenzia americana dei medicinali, la Food and Drug Administration (FDA), aveva approvato lo studio in aprile. Circa 440 pazienti contagiati dal coronavirus e ricoverati in ospedale avrebbero dovuto partecipare ai test.

l'americana Food and Drug Admnistration (Fda) ne ha ritirato l'autorizzazione all'uso di emergenza in quanto non ha superato i recenti test clinici.

Ma, lunedì scorso, la FDA ha ritirato l'autorizzazione all'uso dell'idrossiclorochina, un antimalarico, spiegando che gli più recenti studi non confermavano la sua efficacia contro le malattie polmonari.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.