Navigation

Novità per il trasporto di merci pericolose in galleria

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 ottobre 2014 - 12:03
(Keystone-ATS)

Il Consiglio federale ha rivisto oggi le limitazioni al transito di merci pericolose nelle gallerie stradali svizzere. In particolare, le restrizioni decadono per sette tunnel delle strade nazionali, mentre entrano in vigore per due gallerie sulla rete viaria cantonale, fra cui la Vedeggio-Cassarate.

Sulla base dell'Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR) e di un'analisi del rischio dell'Ufficio federale delle strade (USTRA), il governo ha abrogato le limitazioni al trasporto di merci pericolose per le gallerie Seelisberg (A2, NW/UR), Costoni di Fieud (A2, TI), Kerenzerberg (A3, GL), Via Mala, Rofla, Bärenburg (A13, GR) e Rongellen II (GR).

Restano invece invariate le limitazioni per San Gottardo, San Bernardino, Gran San Bernardo (VS/I), Mappo-Morettina e Galleria di Marcolet (VD), si legge in un comunicato odierno dell'USTRA.

Su richiesta dei Cantoni il Consiglio federale ha inoltre deciso di adottare restrizioni per la Vedeggio-Cassarate e la rotonda della stazione ferroviaria di Frauenfeld. In entrambi i casi esistono tragitti alternativi perfettamente praticabili che presentano rischi nettamente inferiori rispetto al transito in galleria. Le modifiche entreranno in vigore il primo gennaio 2015.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.