Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Non sono ottimista" sui negoziati nucleari ma le trattative non produrranno alcuna perdita per l'Iran. Lo ha detto la guida suprema iraniana Ajatollah Alì Khamenei, in un discorso a studenti a Teheran. Questa "esperienza aumenterà il potenziale della nazione", ha affermato la guida secondo quanto riferisce il suo sito.

Se i negoziati nucleari arriveranno ad una conclusione, ha detto ancora Khamenei, "sarà un bene". In caso contrario comunque, ha aggiunto, l'Iran sarà in grado di resistere e "reggersi sulle proprie gambe". Il leader tra l'altro ha esortato a non indebolire "chi assolve al proprio compito" come fanno i negoziatori nucleari iraniani.

Khamenei, ha esortato poi a non chiamare "inclini al compromesso" i negoziatori iraniani per il nucleare. "Sono i nostri figli e i figli della rivoluzione", ha detto Khamenei, aggiungendo che il compito dei negoziatori è "difficile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS