Navigation

Nucleare: Corea Nord conferma moratoria

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 febbraio 2012 - 17:19
(Keystone-ATS)

L'agenzia ufficiale nordcoreana, la Kcna, conferma lo stop ai test nucleari, al lancio di missili a lungo raggio, e all'arricchimento dell'uranio nell'impianto di Yongbyon. Pyongyang, riferisce la Kcna, darà poi accesso agli ispettori dell'Aiea per monitorare la moratoria.

Secondo la Kcna, la decisione di Pyongyang è da collegarsi a una richiesta Usa e "per mantenere una atmosfera positiva" in quelli che vengono descritti come colloqui bilaterali "di alto-livello" con Washington. Gli americani, aggiunge l'agenzia ufficiale, hanno promesso di fornire 240.000 tonnellate di "aiuti alimentari".

Giappone e Corea del Sud danno il benvenuto all'annuncio sulla moratoria nucleare decisa dalla Corea del Nord. Per Tokyo si tratta di un passo importante, mentre Seul auspica che Pyongyang faccia ulteriori progressi nei colloqui sul disarmo.

"È un piccolo primo passo nella giusta direzione", ha affermato la segretaria di Stato americana Hillary Clinton, davanti ad una commissione della Camera, aggiungendo che gli Stati Uniti hanno ancora in merito "profonde preoccupazioni" e continueranno a vigilare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?