Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEHERAN - Le pressioni internazionali non hanno altro risultato che "rafforzare la determinazione" dell'Iran a continuare il suo programma nucleare. Lo ha detto oggi il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad durante un discorso tenuto a Sirjan, nel sudest del paese.
"Non pensate di poter fermare lo sviluppo della nazione iraniana sulla via del progresso", ha detto il presidente riferendosi alla minaccia di nuove sanzioni che l'occidente vorrebbe varare per indurre Teheran a fermare l'arricchimento dell'uranio.
"Potete agitarvi quanto volete, potete pubblicare dichiarazioni e adottare risoluzioni", ha aggiunto Ahmadinejad. "Più la vostra animosità sarà scoperta, più la nazione iraniana sarà determinata nel voler andare avanti".
Il presidente iraniano ha anche reiterato l'accusa contro il presidente americano Barack Obama di "non aver cambiato nulla" nella politica ostile all'Iran delineata dal suo predecessore, George W. Bush.
"Il signor Obama è arrivato con l'annuncio di un cambiamento e noi lo abbiamo accolto con favore", ha affermato Ahmadinejad. "Ma cosa è cambiato? Le pressioni sono sempre lì. Le sanzioni sono sempre lì. Le politiche in Iraq e Afghanistan sono sempre le stesse".

SDA-ATS