Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Un'occasione irripetibile": così il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad ha definito oggi l'accordo raggiunto dall'Iran con Brasile e Turchia con cui Teheran si impegna ad uno scambio di uranio arricchito.
"Speriamo ancora - ha detto Ahmadinejad parlando in vista del vertice asiatico che si aprirà oggi ad Istanbul - che questa opportunità venga colta, ma ci teniamo a dire che è un'occasione che non si ripeterà". Ed ha aggiunto che se verranno approvate sanzioni internazionali contro l'Iran non vi sarà alcun negoziato sul nucleare.
Circa la posizione degli Usa, il capo di stato iraniano ha detto che "noi ci aspettiamo che il presidente Obama cominci una nuova politica del suo Paese. Non sto dicendo di essere del tutto deluso, ma se egli non farà delle modifiche i primi a rimetterci saranno il presidente Obama ed il popolo degli Stati Uniti". "Noi - ha aggiunto - siamo pronti a parlare di tutto sulla base del rispetto reciproco".
Ahmadinejad ha quindi ammonito la Russia - il cui premier Vladimir Putin è arrivato stamani a Istanbul proprio per partecipare al vertice asiatico - affermando che "la Russia dovrebbe fare molta attenzione a non schierarsi con i nemici dell'Iran".
Da parte sua il premier russo ha affermato che eventuali sanzioni contro l'Iran non dovrebbero essere "eccessive".

SDA-ATS