Navigation

Nucleare: Russia parteciperà a stress test Ue su centrali

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 maggio 2011 - 17:45
(Keystone-ATS)

La Russia intende partecipare agli stress test sulla sicurezza delle centrali nucleari, lanciati dall'Unione europea. Lo ha detto Maxim Buyakevich, diplomatico della rappresentanza della Russia presso l'Ue, rispondendo alle domande dei giornalisti oggi a Bruxelles, in occasione di una conferenza organizzata dal think tank European policy centre.

"C'è stato uno scambio di lettere a livello di alti funzionari fra la Ue e la Russia sulla questione del nucleare - ha detto Buyakevich - e la direzione è che la Russia intende essere coinvolta nel processo".

Buyakevich ha parlato di una "cooperazione con la Ue sugli stress test, sulla base di standard comuni". "La Russia - ha precisato il diplomatico - sta costruendo un impianto nucleare a Kaliningrad, il cosiddetto 'impianto nucleare baltico' e siamo interessati a non essere accusati di mancanza di trasparenza. Quindi sì, siamo pronti ad entrare pienamente in questo progetto".

Il commissario europeo per l'energia, Gunther Oettinger, ha previsto per metà giugno una riunione con tutti i paesi vicini (Svizzera, Russia, Ucraina, Croazia, Turchia e Armenia) per invitarli ad effettuare gli stessi stress test sulle centrali nucleari adottati dai paesi Ue. Il vicesottosegretario del ministero dell'energia turco, Sefa Sadik Aytekin, ha confermato l'intenzione della Turchia di dotarsi di impianti nucleari in futuro e la partecipazione di Ankara alla riunione di metà giugno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?