Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nuova arma contro il tumore al seno, colpisce il suo "motore"

Scoperta in Italia un'arma capace di colpire il tumore al seno. Immagine d'archivio.

KEYSTONE/MARTIAL TREZZINI

(sda-ats)

Scoperta in Italia un'arma capace di colpire il tumore al seno controllando la crescita delle sue cellule staminali.

Pubblicato sulla rivista Oncogene, il meccanismo apre la strada a nuovi farmaci capaci di colpire selettivamente il 'motore' del tumore, ossia di interrompere la proliferazione delle cellule staminali che lo rigenerano continuamente.

Il risultato è stato ottenuto dal gruppo del Centro per la genomica dell'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) a Milano, con il sostegno dell'Associazione Italiana per la Ricerca su Cancro (Airc).

L'arma è un micro-Rna , ossia una piccola molecola di Rna che si comporta come un interruttore molecolare capace di accendere migliaia di geni. Chiamata miR-34a, la molecola è stata identificata dal gruppo guidato da Francesco Nicassio, coordinatore del Centro per la Genomica dell'Iit.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.