BERNA - Il partito socialista svizzero ha inoltrato al ministero pubblico zurighese una nuova denuncia penale contro gli ex dirigenti di UBS, accusandoli di amministrazione infedele, dopo la decisione di venerdì scorso del Tribunale amministrativo federale (TAF).
Una settimana fa il TAF aveva sentenziato che la consegna agli Stati Uniti di dati bancari di clienti UBS, da parte della FINMA, è contraria alla legislazione elvetica. Si è trattato di "un comportamento illegale" che ha portato alla archiviazione di una denuncia contro UBS negli USA, ha fatto sapere in un comunicato il partito socialista, il quale ritiene che l'intera vicenda debba essere chiarita anche in Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.