Navigation

Nuova partenza al Ministero pubblico della Confederazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 gennaio 2013 - 12:03
(Keystone-ATS)

La procuratrice generale supplente Maria Antonella Bino lascerà a fine giugno il Ministero pubblico della Confederazione (MPC), poco più di due anni dopo essere stata eletta dall'Assemblea federale.

Bino lascia il MPC per assumere una nuova funzione, ha dichiarato oggi l'organo di procedimento penale federale in un breve comunicato. Il procuratore generale della Confederazione, Michael Lauber, è sinceramente dispiaciuto per questa decisione e ringrazia la supplente per "il suo grande impegno e la costante efficienza dimostrata in favore del MPC".

La ginevrina 46enne Maria Antonella Bino (PLR), che era procuratrice federale, nel marzo del 2011 è stata eletta dall'Assemblea federale, con 188 voti su 190, seconda sostituita procuratrice generale della Confederazione. Era la prima volta che le due Camere riunite procedevano all'elezione di un procuratore federale, prima di competenza del Consiglio federale.

In un primo tempo, Bino occupava la direzione dell'antenna di Losanna del MPC. Nel quadro dell'ottimizzazione delle strutture del MPC voluto l'anno scorso dal procuratore generale si è poi dedicata completamente al suo posto di supplente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.