Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - L'espressione 'migliore amico dell'uomo' trova una smentita nella disavventura di un cacciatore neozelandese, colpito ad un gluteo da una fucilata sparata dal suo cane.
L'uomo, 40 anni, aveva concluso una battuta di caccia a maiali selvatici con un gruppo di amici nei pressi di Dargaville, nell'isola del nord, e si stava accomodando sul sedile posteriore del loro fuoristrada, quando il cane e' saltato dentro appoggiando una zampa sul grilletto e facendo partire il colpo.
Il cacciatore, il cui nome non e' stato divulgato, e' stato trasportato in elicottero all'ospedale di Whangarei dove e' stato operato per rimuovere il proiettile e resta ricoverato in condizioni stabili. "Credevo che il fucile fosse scarico", ha detto alla polizia.
L'uomo e' fortunato a non essere rimasto ferito piu' gravemente, ha detto il sergente Ian Anderson, che ha ribadito la necessita' della massima vigilanza nel maneggiare armi da fuoco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS