Navigation

Nuova Zelanda: mongolfiera urta cavi e si schianta, 11 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 gennaio 2012 - 11:03
(Keystone-ATS)

Dramma in Nuova Zelanda per una mongolfiera che si è schiantata al suolo, uccidendo le 11 persone che vi stavano viaggiando. E' accaduto a Carterton, a nord della capitale Wellington: il pallone aerostatico ha urtato una linea elettrica a un'altezza di un centinaio di metri e il cesto ha preso fuoco, prima di precipitare in un terreno agricolo.

Si tratta della peggior sciagura aerea neozelandese da più di 30 anni. Testimoni hanno sentito le persone a bordo urlare di terrore mentre la mongolfiera perdeva quota. Due occupanti sono saltati giù dal cesto e sono stati ritrovato morti in un recinto per cavalli. I primi soccorritori hanno dovuto scavalcare i cavi elettrici tranciati dalla mongolfiera.

L'ultima grande tragedia dell'aria in Nuova Zelanda risale al 1979, quando un aereo della Air New Zealand si schiantò sul monte Erebus, nell'Antartico, causando 257 morti. La mongolfiera è un passatempo molto popolare nel Paese e le zone attorno a Wellington sono tra le mete preferite.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?