Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuove polemiche contro Gerard Depardieu, che già nelle scorse settimane ha suscitato scandalo per la sua decisione di trasferirsi all'estero per motivi fiscali. Questa volta, a scagliarsi duramente contro Depardieu, è un'associazione di Trouville-sur-Mer, in Normandia, che accusa l'attore di aver deturpato un'intera collina per costruirci la sua nuova villa di 250 metri quadri.

Un progetto colossale, i cui lavori sono cominciati lo scorso ottobre. Secondo il quotidiano Le Parisien, Depardieu ha ottenuto il permesso di costruire, anche se il terreno non era edificabile. "Quando i lavori sono cominciati, abbiamo scoperto che le gru stavano massacrando la collina. Pensavamo che la costruzione sarebbe stata edificata sul fianco della collina, ma in realtà ne hanno raso al suolo una parte per appoggiarci la nuova casa. L'impatto è enorme". Per Henri Luquet, presidente dell'Associazione degli Amici di Trouville-sur-Mer, la costruzione rischia di sfigurare il paesaggio e di accentuare i rischi di inondazione. Comunque, l'associazione non intende sporgere denuncia in quanto dice di non avere i mezzi per sostenere le spese legali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS