Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuovo gruppo parlamentare per rafforzare i legami tra Svizzera e Gran Bretagna nel contesto del dopo Brexit.

KEYSTONE/AP/KIRSTY WIGGLESWORTH

(sda-ats)

Nuovo gruppo parlamentare per rafforzare i legami tra Svizzera e Gran Bretagna nel contesto del dopo Brexit: oggi a Berna è stato creato lo "UK-Swiss Friendship Association (USFA)", che da parte elvetica è costituito da deputati e "senatori" borghesi.

Le due parti hanno svelato oggi un programma in cinque punti, elaborato nel mese di giugno. Il testo invita al proseguimento "senza intoppi" delle relazioni tra la Confederazione e il Regno Unito, dopo la decisione di quest'ultimo di lasciare l'Unione europea.

Punta inoltre a un'estensione delle attività commerciali comuni, in particolare gli scambi tra le due piazze finanziarie. Stando all'USFA, la Svizzera e la Gran Bretagna dovrebbero pure adoperarsi per un approccio coordinato delle loro relazioni bilaterali con l'UE. Il nuovo gruppo vorrebbe esercitare una pressione in tal senso a livello parlamentare nei due Paesi.

Il prossimo incontro avrà luogo a fine ottobre a Londra. È pure previsto un colloquio con il ministro del commercio britannico, Liam Fox. Come detto, da parte elvetica, i fondatori sono tutti membri dei partiti borghesi: i consiglieri nazionali Hans-Peter Portmann (PLR/ZH) e Jean-François Rime (UDC/FR), nonché i consiglieri agli Stati Karin Keller-Sutter (PLR/SG) e Konrad Graber (PPD/LU).

Da parte britannica, figurano invece i membri del Parlamento l'onorevole Peter Lilley e Sir William Cash. La direzione del gruppo sarà capeggiata dalla presidente della Camera di commercio britannico-svizzera di Zurigo Anne-Marie de Weck.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS