Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da ieri in Svizzera c'è un nuovo partito: una dozzina di persone hanno infatti fondato al Grütli (UR) il Partito svizzero per la democrazia diretta (Direktdemokratische Partei Schweiz, DPS), una formazione politica più a destra dell'UDC. Il presidente, il 27enne sangallese Ignaz Bearth, ha annunciato la fondazione oggi via Facebook.

È stata una giornata molto lunga e bella, afferma Bearth, che ha pubblicato sulla rete sociale anche diverse fotografie. Il partito è già presente nei cantoni San Gallo, Turgovia, Argovia, Zurigo, Glarona e Appenzello Esterno, stando alla pagina Facebook. Il numero di membri non è stato reso noto.

Bearth ha illustrato il programma la scorsa settimana in alcune interviste: no all'adesione all'Unione europea, stop all'islamizzazione, sì alla libertà d'opinione, imposte basse, politica di asilo ottimizzata e cooperazione con i partiti patriotici europei.

Il presidente dell'UDC Toni Brunner ha precisato oggi nella "Basler Zeitung" che Bearth non è mai stato membro dell'UDC del canton San Gallo. Ha firmato una dichiarazione di adesione per i Giovani UDC, ma non ha mai pagato la quota e non è mai stato iscritto nella lista dei membri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS