Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da ieri in Svizzera c'è un nuovo partito: una dozzina di persone hanno infatti fondato al Grütli (UR) il Partito svizzero per la democrazia diretta (Direktdemokratische Partei Schweiz, DPS), una formazione politica più a destra dell'UDC. Il presidente, il 27enne sangallese Ignaz Bearth, ha annunciato la fondazione oggi via Facebook.

È stata una giornata molto lunga e bella, afferma Bearth, che ha pubblicato sulla rete sociale anche diverse fotografie. Il partito è già presente nei cantoni San Gallo, Turgovia, Argovia, Zurigo, Glarona e Appenzello Esterno, stando alla pagina Facebook. Il numero di membri non è stato reso noto.

Bearth ha illustrato il programma la scorsa settimana in alcune interviste: no all'adesione all'Unione europea, stop all'islamizzazione, sì alla libertà d'opinione, imposte basse, politica di asilo ottimizzata e cooperazione con i partiti patriotici europei.

Il presidente dell'UDC Toni Brunner ha precisato oggi nella "Basler Zeitung" che Bearth non è mai stato membro dell'UDC del canton San Gallo. Ha firmato una dichiarazione di adesione per i Giovani UDC, ma non ha mai pagato la quota e non è mai stato iscritto nella lista dei membri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS