Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il caso di un 17enne affetto da leucemia ha mobilitato centinaia di persone oggi nel canton Nidvaldo. Le persone si sono recate in ospedale per annunciarsi come donatori di cellule staminali del sangue.

cNei prossimi mesi si scoprirà se qualcuno potrà salvare la vita del ragazzo.

Le persone sono state invitate - tramite Facebook e annunci sui media - a partecipare all'azione da parenti e amici del malato, nonché dal datore di lavoro dei suoi genitori, l'ospedale cantonale. Il tutto è stato sostenuto dall'associazione no profit Trasfusione CRS Svizzera.

Questo pomeriggio si sono recate al nosocomio di Stans diverse centinaia di persone, ha dichiarato un portavoce all'ats. Queste hanno dovuto riempire un formulario e si sono fatte prelevare un campione di saliva con un bastoncino di ovatta.

Fra un paio di mesi i dati raccolti verranno comparati con quelli di pazienti presenti in una banca dati mondiale. Con questa azione aumenteranno le probabilità di trovare un donatore compatibile, e il gesto non aiuterà quindi solo il ragazzo nidvaldese.

Ogni anno in Svizzera circa 1000 persone vengono colpite da malattie del sangue come la leucemia. In molti casi i pazienti possono essere aiutati con un trapianto di cellule staminali del sangue. Trovare un donatore compatibile è però complicato, poiché le caratteristiche tessutali devono combaciare perfettamente, e le combinazioni possibili sono miliardi.

La banca dati delle cellule del sangue conta a livello mondiale circa 25 milioni di potenziali donatori, di questi 68'000 sono in Svizzera. L'anno scorso nella Confederazione si sono effettuati 137 trapianti e in 133 casi i donatori provenivano dall'estero. In Svizzera, sempre nel 2014, sono state prelevate cellule da 34 donatori.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS