Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I votanti di Nidvaldo hanno respinto oggi due delle quattro misure di alleggerimento dei conti dello stato contro cui era stato lanciato il referendum, accogliendo però fra l'altro la limitazione delle deduzioni fiscali di cui beneficiano gli automobilisti.

L'impatto delle misure di risparmio, inizialmente previsto di 6,6 milioni di franchi, si riduce così di circa mezzo milione.

Con il 60% dei consensi il popolo ha dato il via libera all'abolizione di una rendita ponte per i dipendenti statali che optano per il prepensionamento. Pure accolta (57%) è stata la limitazione a 6000 franchi all'anno della deduzione dei costi dell'auto per i pendolari.

Respinti per contro l'idea di far partecipare i ragazzi al finanziamento della scuola postobbligatoria (58% di no) e di peggiorare la posizione di coloro che vivono in istituti e sono a beneficio di prestazioni complementari (69%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS