Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Barack Obama promette di intraprendere azioni per mettere fine alle discriminazioni salariali per le donne. Con qualche giorno di ritardo sull'otto marzo, ed in occasione del mese della storia delle donne, il presidente americano tinge di rosa il suo discorso radiofonico del sabato ricordando come il suo "primo atto come presidente" sia stato quello di firmare la legge che ha "permesso alle donne che sono state discriminate per quanto riguarda il salario di avere giustizia".

"Ma ci sono passi che possiamo fare per impedire che queste discriminazioni avvengano" ha aggiunto esprimendo il suo "dispiacere" per il fatto che il Congresso lo scorso anno non ha approvato il Paycheck Fairness Act, legge che avrebbe permesso una maggiore parità salariale. Una cosa che sta a cuore ad Obama non solo come peresidente "ma come padre di due figlie che vuole vedere le sue ragazze crescere in un mondo che non pone limiti ai loro potenziali successi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS