Navigation

Obama: basta differenze salariali tra donne e uomini

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 marzo 2011 - 18:10
(Keystone-ATS)

Barack Obama promette di intraprendere azioni per mettere fine alle discriminazioni salariali per le donne. Con qualche giorno di ritardo sull'otto marzo, ed in occasione del mese della storia delle donne, il presidente americano tinge di rosa il suo discorso radiofonico del sabato ricordando come il suo "primo atto come presidente" sia stato quello di firmare la legge che ha "permesso alle donne che sono state discriminate per quanto riguarda il salario di avere giustizia".

"Ma ci sono passi che possiamo fare per impedire che queste discriminazioni avvengano" ha aggiunto esprimendo il suo "dispiacere" per il fatto che il Congresso lo scorso anno non ha approvato il Paycheck Fairness Act, legge che avrebbe permesso una maggiore parità salariale. Una cosa che sta a cuore ad Obama non solo come peresidente "ma come padre di due figlie che vuole vedere le sue ragazze crescere in un mondo che non pone limiti ai loro potenziali successi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?