Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"I paesi del G7 sono pronti ad imporre costi addizionali alla Russia". Lo dice il presidente americano Barack Obama nella conferenza stampa al termine del G7. "Putin colga l'occasione di tornare nella legge internazionale", "se lo fa sarà possibile per noi tornare a costruire la fiducia" nella Russia, "se no non avremo alternative" che inasprire le sanzioni, continua Obama, aggiungendo che la Russia ha "2 o 3 settimane" per dimostrare che ha smesso davvero di destabilizzare l'Ucraina.

Posizione ribadita anche dal premier britannico David Cameron che aggiunge: "Lo status quo in Ucraina è inaccettabile", "la destabilizzazione deve finire" ed il presidente russo Putin deve riconoscere il presidente ucraino Poroshenko e fermare il flusso di armi.

SDA-ATS