Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - "Nel giorno in cui sanciamo la fine della guerra in Iraq, con il ritorno a casa di tanti soldati, ricordiamoci che tanti altri sono impiegati in Afghanistan". Lo ha detto il presidente degli stati Uniti, Barack Obama, parlando ai veterani disabili, ad Atlanta, Georgia.
"È dall'Afghanistan e dalle zone al confine con il Pakistan - ha aggiunto Obama - che i terroristi lanciano i loro attacchi terroristi contro di noi e i nostri alleati. Se l'Afghanistan dovesse tornare in mano ai ribelli, al-Qaida e altre organizzazioni a lei affiliate avrebbero più spazio per agire. Io, come presidente degli Stati Uniti, non permetterò che ciò avvenga".
"La sfida che stiamo affrontando in Afghanistan è enorme. Però è importante che il popolo americano sappia che stiamo facendo progressi e siamo concentrati su obbiettivi chiari e raggiungibili", ha detto ancora, tra gli applausi, il presidente Barack Obama.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS