Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cambio ai vertici dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM). L'attuale direttore, il ticinese Bruno Oberle, lascia l'incarico perché oggi è stato nominato professore titolare di Economia verde presso il Politecnico federale di Losanna.

Assumerà la carica all'inizio del 2016. Per il momento non si sa quando sarà nominato un successore.

Sotto la sua direzione, l'UFAM è passato da un concetto di tutela ambientale in senso stretto a una visione più ampia, incentrata sulla gestione delle risorse e le implicazioni internazionali della politica ambientale, precisa oggi l'ufficio in una nota.

Oberle lascerà la carica di direttore ufficialmente a fine anno e il suo posto sarà messo a concorso. Se entro l'inizio del 2016 non ci sarà un successore, l'Ufficio sarà diretto ad interim dall'attuale direttrice supplente Christine Hofman.

Bruno Oberle era arrivato nel 1999 nell'allora Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP) in qualità di vicedirettore. Dall'ottobre del 2005 ricopre la carica di direttore dell'UFAM. Nella sua funzione, Bruno Oberle ha posto l'accento su temi come l'economia verde, il clima e la biodiversità, continua la nota.

Con la nomina a professore titolare presso l'Institut de technologie et politiques publiques del Politecnico federale di Losanna, Oberle torna all'insegnamento, attività che aveva già svolto al Politecnico federale di Zurigo prima di entrare nell'Amministrazione federale, conclude la nota.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS