Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il conglomerato industriale svittese OC Oerlikon ha completato prima del previsto l'acquisizione di Metco, divisione di Sulzer attiva nel trattamento delle superfici. Dopo la fusione con Oerlikon Balzers, pure specializzata nelle superfici, nascerà la maggiore unità del gruppo con sede a Pfäffikon (SZ). Quest'ultimo alza le sue previsioni per l'esercizio in corso.

Annunciata il 31 gennaio scorso, l'operazione - che valuta Metco a 1 miliardo di franchi - è stata conclusa ieri, indica OC Oerlikon in un comunicato odierno. La finalizzazione era inizialmente prevista nel terzo trimestre.

Il nuovo segmento - Surface Solutions - nel 2013 ha realizzato un fatturato teorico di 1,2 miliardi di franchi, pari al 34% delle vendite dell'insieme del conglomerato, ha indicato Oerlikon in un comunicato. La nuova entità conterà 130 siti, tra cui 110 fabbriche di rivestimenti, e circa 6'000 dipendenti in 35 paesi. La sede centrale sarà a Balzers, nel Principato del Liechtenstein, e sarà guidata da Roland Herb. I marchi Oerlikon Balzers e Oerlikon Metco coesisteranno.

L'unione costituisce una perfetta simbiosi a livello di tecnologie, modelli d'affari e accesso al mercato, sostiene il presidente della direzione di OC Oerlikon Brice Koch, citato nella nota. Egli è però cosciente che bisognerà "lavorare duro" per sfruttare al meglio il potenziale della transazione. Gli effetti saranno pienamente visibili nel 2016.

Il gruppo svittese rivede di conseguenza le sue previsioni per l'esercizio 2014: tenendo conto del consolidamento su sette mesi, prevede un aumento dei nuovi ordinativi di oltre il 10% e vendite in progressione del 15% rispetto all'anno scorso. Il margine operativo EBIT dovrebbe attestarsi attorno al 10%.

SDA-ATS