Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oggi assemblea dei delegati di UDC, PLR e PS (foto d'archivio)

KEYSTONE/CYRIL ZINGARO

(sda-ats)

I delegati dell'UDC, del PLR e del PS si riuniscono in assemblea oggi. L'UDC dovrà decidere se sostenere l'iniziativa contro la libera circolazione. Il PLR si pronuncerà sul progetto Previdenza 2020, mentre il PS sul Decreto federale sulla sicurezza alimentare.

I democentristi si riuniscono a Lausen (BL) dove discuteranno delle tre varianti d'iniziativa proposte dall'Associazione per una Svizzera neutrale e indipendente (ASNI). La prima consiste nella disdetta pura e semplice dell'accordo di libera circolazione con l'Unione europea; la seconda è ancora più incisiva e mira a iscrivere nella Costituzione, oltre alla disdetta, anche "il divieto del principio nocivo della libera circolazione"; la terza afferma che "non può esistere libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l'Ue o i suoi Stati membri" e precisa che tale disposizione "è prioritaria rispetto a tutti i trattati di diritto internazionale esistenti e futuri che siano in opposizione con essa".

I liberali-radicali, che si ritrovano a Grenchen (SO), dovranno decidere la raccomandazione di voto per la Previdenza per la vecchiaia 2020, in votazione il 24 novembre. In parlamento il PLR aveva bocciato il testo.

I socialisti, in assemblea a Friburgo, si occuperanno dell'altro tema in votazione il 24 novembre, il decreto federale sulla sicurezza alimentare, nato come controprogetto diretto all'iniziativa popolare "Per la sicurezza alimentare", poi ritirata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS