Navigation

Ogm: in Cina prima pecora clonata con metodo 'low cost'

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2012 - 13:05
(Keystone-ATS)

In Cina tutte le produzioni costano meno, anche quelle di animali clonati. La prima pecora al mondo ottenuta con un metodo semplificato rispetto a quelli tradizionali è nata poco meno di un mese fa a Shenzen, come comunica la Bgi genomics, l'azienda che l'ha realizzata.

Peng Peng, afferma il comunicato, oltre ad essere 'low cost' ha anche una carne resa più ricca in acidi grassi insaturi, sostanze che proteggono dalle malattie cardiache. I tentativi di farla nascere sono durati due anni, a partire da alcune cellule di un esemplare di pecora Merino manipolate geneticamente con un sistema chiamato 'Handmade', che richiede meno strumentazione e ha costi inferiori rispetto a quello utilizzato ad esempio per la più famosa pecora Dolly: "Peng Peng alla nascita pesava 5,4 chili, al momento è sana e si sta sviluppando normalmente - afferma Yutao Du, che dirige il laboratorio - con l'esperimento abbiamo messo a punto gli aspetti più complessi della procedura, e ora siamo pronti per la produzione su scala industriale".

La nuova pecora va a fare compagnia a una serie di altri animali ottenuti con lo stesso metodo, dal maiale al bufalo: "Ad ogni nuova specie ottenuta impariamo di più su come migliorare la salute degli animali e degli uomini - aggiunge Du - mi aspetto altre grandi scoperte in questo campo molto presto".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?