Navigation

Omicida 21enne condannato a 12 anni carcere

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 aprile 2011 - 14:30
(Keystone-ATS)

Il Tribunale criminale di Ginevra ha condannato oggi un 21enne a 12 anni di carcere per assassinio: il giovane aveva ucciso nel gennaio 2009 un 18enne dal quale avrebbe dovuto acquistare 10 kg di hashish. Invece di effettuare la transazione, gli ha sparato sei colpi di pistola e si è impossessato della droga per rivenderla.

I giudici hanno definito "pesante" il reato commesso e "odioso" il movente del delitto. A sfavore del condannato hanno anche pesato i precedenti: negli ultimi sei anni le infrazioni e i reati commessi dal giovane sono infatti costantemente aumentati di gravità. L'imputato dovrà inoltre versare un risarcimento per torto morale di 145'000 franchi alla madre e ai sette fratelli e sorelle della vittima.

Nella sua requisitoria, il procuratore pubblico aveva chiesto 13 anni di reclusione, sottolineando che l'imputato si era recato all'appuntamento con il rifornitore di droga senza i 30'000 euro pattuiti, ma con una pistola carica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?