Navigation

Oms: America Latina nuovo epicentro della pandemia

L'America latina è il nuovo epicentro della pandemia di coronavirus (foto simbolica) KEYSTONE/AP/Rodrigo Abd sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2020 - 11:44
(Keystone-ATS)

L'America Latina è diventata il nuovo epicentro della pandemia di coronavirus. E' l'allarme lanciato dal direttore regionale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Carissa Etienne.

"Non ci sono dubbi che la nostra regione è diventata l'epicentro della pandemia di Covid-19", ha dichiarato Etienne sottolineando che "questo non è il momento di allentare le restrizioni o ridimensionare le strategie di prevenzione".

Il direttore dell'Oms America Latina ha avvertito che "questo è il momento di restare forti, vigili e di attuare in modo aggressivo le misure di sicurezza sanitaria".

Il coronavirus è arrivato in Sudamerica probabilmente a febbraio. Da allora i contagi sono aumentati vertiginosamente e sono arrivati a circa 700.000 casi superando Stati Uniti ed Europa. Le vittime del Covid-19 in America Latina sono invece 33.000.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.