Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Temperature tropicali sono attese nella Confederazione nei prossimi giorni.

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

MeteoSvizzera prevede un'ondata di caldo a partire da domani fino a sabato con temperature al di sopra dei 30 gradi. Nella giornata di giovedì sono attesi oltre 35 gradi. In Ticino e Vallese è allerta nei luoghi sotto i 600 metri di altitudine.

Interessati al rischio di canicola anche tutte le regioni tra il lago Lemano e il lago di Costanza, indica oggi MeteoSvizzera.

Già nella giornata odierna si sono registrate temperature tra i 31 e i 33 gradi nell'Altopiano, mentre a Visp (VS) la colonnina di mercurio ha superato i 34 gradi. A partire da domani sarà ancora più caldo e umido e l'allerta è dunque giustificata, rileva un meteorologo del centro di previsione.

Grazie alle giornate tropicali il mese di giugno del 2017 potrebbe risultare uno dei più caldi misurati in Svizzera dall'inizio delle rilevazioni meteorologiche.

Le temperature notturne saranno elevate soprattutto nelle zone urbane, con minime attorno ai 20 gradi, precisa MeteoSvizzera. Inoltre il servizio meteorologico ricorda di prestare attenzione a fare il bagno nei laghi e nei fiumi sotto l'influsso di alcool: ogni anno una cinquantina di persone muoiono annegate in Svizzera e questi incidenti mortali riguardano soprattutto gli adolescenti.

L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ricorda sul suo sito internet che i disturbi legati a un caldo eccessivo possono manifestarsi sotto forma di vertigini, mal di testa, affaticamento e nausea.

Le persone anziane, i bambini e le persone che soffrono di malattie croniche sono considerati gruppi a rischio. Si raccomanda inoltre di non esporsi per lungo tempo al sole nelle ore più calde della giornata, di moderare gli sforzi fisici e di bere molto (almeno 1,5 litri di acqua al giorno).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS