Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2012 sono stati uccisi almeno 26 membri del personale delle Nazioni Unite, di cui 17 caschi blu e 9 civili. Lo riporta il Palazzo di Vetro. Cinque di loro sono stati uccisi in Siria, ma la maggior parte sono morti in incidenti avvenuti in Costa d'Avorio e Sudan.

L'ultimo in ordine di tempo è stato l'abbattimento di un elicottero nella parte orientale del Sud Sudan, lo scorso 21 dicembre, che ha provocato la morte di 4 persone. Si tratta di una quota inferiore rispetto al 2011, quando le uccisioni furono 35. Ma l'anno scorso molti peacekeeper sono rimasti feriti, e alcuni di loro sono stati sequestrati, anche per lungo tempo. Due caschi blu giordani per esempio sono stati tenuti prigionieri per 136 giorni, e un dipendente di Workd Food Program per 86 giorni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS