Navigation

Onu: parla Ahmadinejad, delegato Usa e altri lasciano

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 settembre 2011 - 20:24
(Keystone-ATS)

Il delegato degli Stati Uniti all'Assemblea generale dell'Onu ha lasciato l'aula, così come quello della Francia e di numerosi altri Paesi, dopo che ha iniziato a parlare il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad.

Ahmadinejad aveva iniziato una sfilza di domande retoriche contro Washington, elencando le "colpe" degli Stati Uniti, peraltro mai citati esplicitamente.

Il presidente iraniano ha spaziato dagli schiavi trasportati dall'Africa alla recessione economica mondiale, dall'imposizione del sionismo in Medio Oriente nel Novecento, all'uso dell'11 settembre come "pretesto" per le guerre in Afghanistan e Iraq.

Ahmadinejad ha inoltre accusato le "potenze arroganti" di usare "la loro rete imperialista ... per minacciare chiunque metta in discussione l'Olocausto e gli eventi dell'11 settembre con sanzioni e azioni militari".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?