Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le affermazioni di Donald Trump sui musulmani danneggiano il piano di reinsediamento negli Stati Uniti dei profughi siriani e di altri Paesi che sono in fuga da guerre e persecuzioni. Lo afferma l'agenzia per i rifugiati dell'Onu (Unhcr).

Parlando con i giornalisti, la portavoce dell'Unhcr, Melissa Fleming, ha spiegato che le frasi del candidato alle primarie repubblicane di Usa 2016 hanno un impatto sul programma per i rifugiati dell'Onu. "Il nostro programma per i profughi non guarda alla religione, ma seleziona le persone più bisognose", ha precisato. Fleming ha poi ribadito: "Siamo preoccupati che la retorica usata nella campagna elettorale americana metta a rischio un programma di reinsediamento incredibilmente importante".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS