Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente della Federazione delle chiese evangeliche della Svizzera, Gottfried Locher; ha aperto oggi la 9a edizione dell'Open Forum Davos, insieme a Gilbert Probst, Managing Director del Forum economico mondiale. La prima delle sei tavole rotonde previste è stata dedicata alla crisi dell'euro

"Ciò che noi vogliamo è un dialogo aperto in una atmosfera aperta", ha affermato Locher. Qui noi mettianmo a confronto "le grandi questioni dell'economia globalizzata con i temi importanti della giustizia, della pace e del senso della vita".

A proposito della crisi che colpisce la moneta unica europea, il professor Wilhelm Hankel ha affermato che il piano di salvataggio previsto farà sprofondare l'Europa in una crisi ancora maggiore, in quanto - a suo dire - due terzi degli stati di eurozona sono già in fallimento.

Di tutt'altra opinione il presidente della banca centrale europea (BCE), Jean-Claude Trichet, secondo cui l'euro non è affatto in crisi; gli Stati europei devono tuttavia seguire le regole e rafforzare i meccanismi di sorveglianza.

I dibattiti e le manifestazioni proposte dall'Open Forum Davos sono pubblici e gratuiti e si svolgono nell'aula magna della Schweizerische Alpine Mittelschule (Guggerbachstrasse 3, Davos Platz).

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito: www.openforumdavos.ch.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS