Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Immagine di una sala operatoria al lavoro (archivio)

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Intervento chirurgico per tumore cerebrale, il primo così concepito in Italia, all'ospedale San Anna di Ferrara. Il paziente (in settembre, si è appreso oggi) è stato operato da sveglio mentre suonava il clarinetto, in condizione vigile e collaborativa.

Il reparto coinvolto è la Neurochirurgia diretta da Michele Alessandro Cavallo, già punto di riferimento nazionale per interventi in "awake surgery" (da svegli).

In caso di tumori cerebrali l'obiettivo neurochirurgico è duplice: asportare quanta più massa possibile e minimizzare i potenziali danni alle funzioni cerebrali provocati dalla chirurgia.

Esistono strumenti per monitorare le funzioni motorie, ma non le sensitive, e l'intervento avrebbe potuto essere eseguito in "awake surgery" con monitoraggio intraoperatorio della funzione motoria grazie alla registrazione dei "segnali elettrici" da parte dei neurofisiologi.

Il fatto che il paziente sia un musicista professionista ha costituito la base per tentare di presidiare, con esiti positivi, anche il sensitivo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS