Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Orell Füssli ha ritrovato le cifre nere nel 2014. Il gruppo zurighese, attivo nel settore dell'editoria e della stampa di banconote, ha registrato un utile di 1,7 milioni di franchi, contro una perdita di 17 milioni nel 2013.

Il fatturato è balzato di circa il 6% a 288,1 milioni.

Il nuovo orientamento introdotto nell'impresa e la focalizzazione sulla trasformazione dei processi commerciali cominciano a mostrare i loro primi effetti positivi, ha indicato oggi Orell Füssli in un comunicato. Il miglioramento della stabilità e della produttività nella stampa di banconote ha sicuramente contribuito.

Il risultato operativo, prima di effetti straordinari, ha così raggiunto i 3 milioni, contro una perdita operativa di 5,8 milioni nel 2013. Il consiglio d'amministrazione propone tuttavia all'assemblea generale del 7 maggio di rinunciare anche quest'anno al versamento di un dividendo.

Per l'anno in corso, Orell Füssli si attende un ulteriore miglioramento dei suoi risultati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS