Navigation

Oro vola a 1600 dollari l'oncia con i timori relativi a coronavirus

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 febbraio 2020 - 09:30
(Keystone-ATS)

L'oro vola a 1600 dollari l'oncia sui timori di una diffusione rapida del coronavirus, resi ancora più forti dall'allarme lanciato ieri da Apple.

Il metallo con consegna immediata è salito a 1.601 dollari l'oncia, vicino ai massimi di 1611 dollari toccati a gennaio sull'onda delle tensioni geopolitiche in Medio Oriente. In rally anche il palladio a 2700 dollari l'oncia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.