Navigation

Pacchi: operatori privati più convenienti di Posta per invii rapidi

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2011 - 14:52
(Keystone-ATS)

Con le feste di fine anno alle porte, il traffico di pacchi è destinato ad aumentare. Stando ad un'indagine di PostReg, c'è mezzo di risparmiare qualche franco - pochi per la verità - scegliendo l'operatore giusto. I privati sono più convenienti della Posta per gli invii recapitati il giorno seguente, il gigante giallo per i clienti senza premura. Il confronto è comunque falsato dal fatto che l'ex regia dispone di una rete d'uffici infinitamente più vasta dei suoi concorrenti.

Secondo la comparazione dell'Autorità di regolazione postale (PostReg) pubblicata oggi, chi desidera che il destinatario riceva il pacco il giorno seguente all'invio spende meno servendosi di DPD: 7,80 franchi, che si tratti di un libro o di tre bottiglie d'olio d'oliva. Per la stessa prestazione DHL chiede 10,50 franchi.

Alla Posta i prezzi variano a seconda del peso: per un volume di 1,8 chilogrammi ci vogliono 9 franchi, per le tre bottiglie (3,7 kg) 11 franchi. Le offerte di tutti gli altri operatori privati sono più costose, indica PostReg.

Se tra l'invio e la ricezione passa un giorno in più, è l'ex regia federale ad offrire le tariffe più convenienti: 7 franchi per il libro e 9 per l'olio. Stampando il francobollo ricorrendo ad internet il cliente può risparmiare un ulteriore franchetto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?