I quattro Paesi di Visegrad (Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria) non appoggeranno Manfred Weber per la posizione di presidente della Commissione europea.

Viene accolta così la posizione di Viktor Orban, premier ungherese e leader di Fidesz, partito sospeso dal Ppe. La decisione è stata assunta in un incontro informale tenutosi ieri a Budapest.

L'incontro, promosso dal premier ceco Andrej Babis, si è svolto nell'ufficio del premier ungherese Viktor Orban, al Castello di Buda, con la partecipazione di Peter Pellegrini (Slovacchia) e Mateusz Morawiecki (Polonia).

Secondo il giornale Nepszava, i quattro si sono accordati per appoggiare Maros Sefcovic, commissario slovacco, per la posizione di Alto rappresentante Ue per gli Affari esteri, ed il polacco Krzysztof Szczerski, capo di gabinetto del presidente polacco, appartenente al partito di governo Pis.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Sondaggio

Electioni 2019 e la Quinta Svizzera

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.