Navigation

Pakistan: attacco NATO, Islamabad esprime furore a USA

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 novembre 2011 - 09:43
(Keystone-ATS)

In una telefonata tra la ministra degli esteri pachistana, Hina Rabbani Khar, alla segretaria di stato americana, Hillary Clinton, Islamabad ha espresso oggi agli Stati Uniti tutto il suo "furore" per l'attacco di ieri da parte della NATO in Afghanistan, che ha ucciso 26 soldati pachistani alla frontiera.

La responsabile della diplomazia pachistana ha detto alla Clinton: "Questi attacchi sono totalmente inaccettabili, dimostrano una indifferenza totale nei confronti del diritto internazionale e della vita umana".

Ieri il Pakistan aveva già annunciato di aver interrotto il traffico di convogli per rifornimenti alle forze della NATO (ISAF) nell'area e di aver chiesto agli USA di liberare "entro 15 giorni la base aerea di Shamsi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?