Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ISLAMABAD - Sono salite ad oltre 100 morti e 111 feriti di cui alcuni molti gravi le vittime di un attentato compiuto ieri mattina in Pakistan da due kamikaze nell'area di Yakka Ghand della Mohmand Agency, una zona tribale al confine con l'Afghanistan. Lo ha reso noto oggi GEO Tv.
L'attentato, il piu' grave nel paese degli ultimi due anni, e' stato rivendicato dal Tehreek-e-Taliban Pakistan (Ttp), la principale organizzazione dei talebani in lotta con il governo di Islamabad.
In dichiarazioni telefoniche ai media, un portavoce ha detto che l'attentato mirava a colpire una jirga (assemblea) di pace organizzata dal governo contro i talebani.
Il gran numero di vittime e' stato causato, scrivono i giornali oggi, dal fatto che una moto ed un furgoncino imbottiti di esplosivo sono stati fatti esplodere nella zona di un affollato bazar, causando una strage e numerosi crolli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS