Navigation

Pakistan: attentato in area tribale, almeno 45 i morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 dicembre 2010 - 09:34
(Keystone-ATS)

ISLAMABAD - Un attentato suicida è stato perpetrato oggi fra un gran numero di persone che attendevano una distribuzione di cibo in una zona tribale pachistana alla frontiera con l'Afghanistan, denominata Bajaur Agency. Il bilancio provvisorio di almeno 45 morti e oltre 70 feriti, riferiscono le TV ad Islamabad.
Lo scoppio è avvenuto alle 8,40 del mattino, quando un migliaio di persone erano ferme ad un posto di controllo della polizia davanti ad un ufficio del Programma Alimentare Mondiale (PAM) dell'ONU nella Civil Colony di Khar, principale città della Bajaur Agency, territorio settentrionale delle cosiddette Aree tribali amministrate in modo federale (FATA) al confine con l'Afghanistan.
Non sono chiare ancora le modalità dell'azione dell'attacco suicida, mentre nessun gruppo lo ha per il momento rivendicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.