Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il Consiglio federale, esprimendo rammarico per le inondazioni che stanno devastando il Pakistan, ha oggi deciso di mettere a disposizione del Paese asiatico elicotteri dell'esercito svizzero del tipo "Alouette III" per il soccorso delle vittime. Le autorità pachistane avevano formulato una richiesta di aiuto internazionale.
Il governo ha incaricato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) e il Dipartimento della difesa (DDPS) di chiarire rapidamente le modalità dell'aiuto, indica la Cancelleria federale in un comunicato. Vanno infatti ancora decisi il numero di elicotteri da utilizzare e gli ambiti d'impiego.
Dall'inizio della catastrofe la Confederazione è più volte intervenuta in aiuto delle popolazioni colpite con crediti successivi. I destinatari sono stati il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR, con tre milioni di franchi) e il Programma alimentare mondiale (PAM, con un milione).
La Svizzera ha inoltre finanziato l'acquisto di generi alimentari, prodotti per l'igiene e materiale vario (da materassi a utensili per la cucina).
Un bilancio spaventosoSono 1.540 le vittime dell'alluvione in Pakistan e oltre 2 mila i feriti. Le inondazioni hanno distrutto o danneggiato oltre 557 mila case e sono 6 milioni e 311 mila gli alluvionati.
Sono le cifre ufficiali del disastro, rese note oggi dalla Federal Flood Commission (Ffc), l'ente di coordinamento per le alluvioni, come riporta l'agenzia statale App.
I danni maggiori, in termini di abitazioni distrutte, si sono verificati nella provincia del Punjab. Quasi 11 mila centri abitati sono stati sommersi, mentre finora sono stati allestiti 1.477 accampamenti per i senza tetto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS