Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tribunale di Islamabad ha accettato oggi la richiesta di libertà dietro cauzione per la bambina cristiana Rimsha Masih accusata di blasfemia. Come condizione ha posto il pagamento di una cauzione di 500.000 rupie pachistane (4.141 euro).

Al termine dell'udienza il giudice Azam Khan si è limitato ad annunciare di aver deciso, "dopo aver ascoltato le parti, di concedere la liberta".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS