Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - La chiesa luterana di San Paolo nella città di Mardan, nella provincia di Khyber-Pakhtunkhwa (ex Provincia della Frontiera di Nordovest), è stata colpita da un'esplosione che ha causato due feriti. Entrambi si trovano all'ospedale, uno di loro in condizioni piuttosto gravi. Uno dei due era il guardiano della chiesa.
Lo scrive l'agenzia vaticana Fides secondo la quale la bomba è stata collocata nei pressi dell'ingresso dell'edificio, danneggiandolo. Secondo fonti locali di Fides, se fosse esplosa di giorno avrebbe fatto numerose vittime. La chiesa di San Paolo, infatti, si trova nel centro della città, una zona molto frequentata per attività commerciali, traffico di veicoli, persone che si recano al lavoro.
Fonti di Fides nella comunità cristiana pachistana hanno detto che si è trattato di "un atto di intimidazione verso i cristiani e le loro attività. Nella comunità si è diffuso il panico". Fonti locali pachistane hanno detto che l'attacco potrebbe in qualche misura essere legato alla questione del minacciato rogo del Corano negli Usa.
L'edificio di culto appartiene alla "Chiesa del Pakistan", unione di quattro confessioni cristiane protestanti: luterana, metodista, anglicana e presbiteriana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS