Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW DELHI - Circa 40 estremisti islamici sono stati uccisi in nuovi scontri nel nord ovest del Pakistan, secondo una fonte governativa riportata dal sito internet del quotidiano "Dawn".
In rappresaglia a un'imboscata a un posto di blocco nelle prime ore del mattino, le truppe di Islamabad hanno ucciso 25 ribelli nel distretto di Orakzai, vicino al confine con l'Afghanistan, dove da metà marzo è in corso un'offensiva contro i talebani e militanti di Al Qaida.
Sempre secondo fonti governative, non verificabili in maniera indipendente, alcune ore dopo, in una seconda operazione contro alcune postazioni ribelli, sono morti una ventina di militanti.

SDA-ATS