Manifestazioni di protesta sono esplose in tutto il Pakistan dopo la sentenza della Corte suprema che ha assolto Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte nel 2010 per blasfemia.

Il partito Tlp (Tehreek Labbaik Pakistan), che rappresenta i musulmani sunniti, ha promosso le proteste con il supporto di altri partiti di ispirazione islamica. Ed era stato proprio il suo leader Khadim Rizvi, la scorsa notte, ad esortare gli attivisti ad essere pronti a reagire in caso di verdetto favorevole ad Asia Bibi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.