Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 200 persone sono morte nell'ultimo mese in Pakistan a causa delle alluvioni. Lo riferisce oggi l'Autorità nazionale di gestione dei disastri (Ndma). Le inondazioni, provocate da abbondanti piogge monsoniche, hanno interessato circa 1,5 milioni di persone.

Particolare colpito è il nord e il nord ovest del Paese. Circa un milione di persone sono state evacuate e circa 180 mila sono ospitate in 819 campi di accoglienza allestiti dall'esercito. Ingenti i danni a infrastrutture e agricoltura. Circa 18 mila case sono state danneggiate.

Intanto è allarme per il rischio di straripamento di alcuni bacini nella provincia meridionale del Sindh già colpita nel 2010 da devastanti allagamenti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS